Libri & Cinema

Nick Cave e Warren Ellis: la soundtrack di Loin Des Hommes

loindeshommesL’ultimo, affascinante lavoro di Nick Cave e Warren Ellis nel campo delle colonne sonore riguarda Loin Des HommesLontano dagli uomini»), film del regista David Olehoffen, e uscirà il 19 maggio sotto l’egida di Goliath Enterprises.
Vincitore di tre premi al Festival di Venezia dello scorso anno, Loin Des Hommes, interpretato da Viggo Mortensen e Reda Kateb, è la trasposizione di un racconto breve di Albert Camus, una parabola su violenza colonialista e promesse tradite durante la guerra d’indipendenza algerina. I suoi drones ipnotici, le sfumature impressioniste di pianoforte, la malinconia degli archi e il nervosismo dei tocchi elettronici rendono la colonna sonora del film una delle opere più sperimentali e al tempo stesso toccanti nel percorso della coppia, un’opera in grado di suonare dolorosamente intima a dispetto delle sue ambizioni cosmiche.

CINEMA, TELEVISIONE E COLONNE SONORE TEATRALI:
Nick Cave e Warren Ellis hanno realizzato colonne sonore per film e allestimenti teatrali la cui personalità, di eleganza minimale e sinistra bellezza, costituisce un tratto riconoscibile delle rispettive personalità. Ricchi di luce e ombre, striscianti elegie e vampate di desiderio, i loro acquerelli strumentali raffigurano con struggente umanità i panorami desolati delle città di frontiera, dei deserti, delle zone di guerra reduci da un’apocalisse. Per la maggior parte costruite sugli intrecci del piano e del violino dei titolari, con sporadiche apparizioni di mandolino, celesta, percussioni e altri strumenti, le opere del duo, anche in assenza di testi (il cantato è raro e controllato), riescono sempre a evocare una peculiare forma di lirismo.
Sebbene abbiano suonato assieme, nei Bad Seeds e nei loro progetti collaterali, dal 1995, la carriera di Ellis e Cave come compositori di colonne sonore ha preso il via solo dieci anni dopo. I due hanno creato la loro prima suite di paesaggi sonori per La Proposta (The Proposition, 2005), diretto dal conterraneo e frequente collaboratore John Hillcoat, un brutale western ambientato nell’outback australiano (nonché sceneggiato dallo stesso Cave) e interpretato da Guy Pearce, Ray Winstone, Emily Watson e Danny Huston; incartate da campionature di violini, i suoi strumentali in cinemascope e le sue sommesse ballate evocavano la solennità e lo spirito selvaggio dell’ambientazione desertica nella quale la trame del film si sviluppava.
Secondo Cave, scoprire il vasto archivio di campionature d’archi catalogate da Cave è stato un momento di svolta in grado di stimolare l’originalità del metodo compositivo del duo. «All’improvviso abbiamo scoperto un modo nuovo di scrivere senza partire da zero», ha spiegato Cave. «Grazie ai campionamenti di Warren potevamo trovare un’atmosfera calzante e lavorare su quella, integrarla con qualche intervento del piano: una procedura semplice e piacevole».
Ellis e Cave, dopo La Proposta, confezionarono le musiche per tre pièces teatrali – Woyzeck (2006), Metamorphosis (2006) e Faust (2010) – del celebrato attore/regista islandese Gisli Örn Gardarsson. La fluidità della loro tecnica compositiva gli consentì di trovare una peculiare autonomia espressiva dove la creatività avesse il sopravvento sul minimale tetto di spesa delle produzioni. Il duo ha inoltre musicato due acclamati documentari, The English Surgeon (2007) di Geoffrey Smith, sulla lotta solitaria di uno specialista per introdurre la moderna neurochirurgia nel disastrato sistema disastrato dell’Ucraina indipendente, e The Girls of Phnom Penh (2009) di Matthew Watson, il ritratto intimista della vita di tre prostitute cambogiane.
Nel frattempo, a Hollywood cresceva l’interesse per L’Assassinio Di Jesse James Per Mano Del Codardo Robert Ford (The Assassination Of Jesse James By The Coward Robert Ford, 2007), dolente e antiretorico western di Andrew Dominik con Brad Pitt e Casey Affleck, del quale Ellis a Cave, a causa di ritardi nella post-produzione, composero le musiche senza aver visto un singolo fotogramma. Malgrado ciò, le loro pastellature acustiche e le loro rudi ballate risultarono perfette nell’illustrare la sontuosa riflessione di Domink sull’idolatria degli eroi e le persecuzioni omicide del vecchio West, e Cave riuscì persino a ritagliarsi una comparsata nel ruolo di un petulante musicista da saloon.
In mezzo alle colonne sonore, l’originale metodo di lavoro della coppia si è fatto strada anche nei loro progetti rock, affiorando nelle esperienze di Bad Seeds, Dirty Three e, in particolare, Grinderman. «All’inizio, per La Proposta, ci siamo seduti l’uno di fronte all’altro e abbiamo confezionato ore e ore di musica», ha ricordato Ellis. «Poi il lavoro sulle colonne sonore ha iniziato a interferire con quello dei gruppi, e viceversa. Gli approcci professionali hanno preso a mescolarsi. Era come se le colonne sonore ci chiedessero di avventurarci in territori dove i gruppi non andavano».
Tornati a collaborare con il regista John Hillcoat per The Road (2009), rigoroso adattamento dell’omonimo, distopico romanzo di Cormac McCarthy, con Viggo Mortensen nel ruolo del padre apprensivo intento a guidare il figlio tra le rovine funebri di un’America post-apocalittica, Ellis e Cave produssero un ambiente acustico dove la sofferenza del pianoforte risultava intrecciata a percussioni e clangori industriali. Nello stesso anno uscì anche White Lunar (2009), un’antologia delle loro musiche da film.
Dopo aver contribuito al fortunato thriller messicano Days Of Grace (Días De Gracia, 2011), diretto da Everardo Valerio Gout, Ellis e Cave si sono occupati della colonna sonora del documentario West Of Memphis (2012), basato dalla regista Amy Berg sull’eponimo, controverso caso giudiziario svoltosi in Arkansas. Hanno poi cambiato atmosfere e sonorità nel successivo lavoro per John Hillcoat, Lawless (2012), una storia di crimine e vendetta inserita nello scenario dei contrabbandieri di whisky all’epoca della Grande Depressione, con protagonisti Tom Hardy e Jessica Chastain: Cave si è occupato della sceneggiatura, e in coppia con Ellis ha confezionato una selezione di brani bluegrass interpretati da un supergruppo di cantanti leggendari come Willie Nelson, Emmylou Harris, Ralph Stanley e Mark Lanegan.

Loin Des Hommes sarà pubblicato il 19 Maggio  2015.

QUESTO MESE

Facebook

Partner

Blog