News

Primavera Bits: il cartellone elettronico del Primavera Sound

5f0f8d0366f83439a925a04ac33609833f08da31IL PRIMAVERA SOUND RADDOPPIA IL CARTELLONE DELLA MUSICA ELETTRONICA

Ben 62 gli eventi che riempiranno i due palchi di Primavera Bits, uno dedicato ai live e l’altro ai DJ set.

L’area contigua al Parc del Fòrum, vicino al lungomare di Sant Adrià de Besòs, raddoppia le sue dimensioni e la capienza del pubblico.

 

Le sonorità elettroniche incrementano la loro presenza nella programmazione artistica della diciassettesima edizione del Primavera Sound a Barcellona. Nel corso delle tre giornate principali dell’evento, da Giovedì 1 a Sabato 3 Giugno, il festival fornirà, col nome di Primavera Bits, una proposta musicale incentrata esclusivamente su questo genere. Come risultato di un’intensa collaborazione col Comune di Sant Adrià de Besòs, l’area si espanderà oltre il Parc de la Pau per includere la zona vicina alla spiaggia del Fòrum, un’ambiente naturale di erba e palme a pochi metri dal Mediterraneo.

Una programmazione giornaliera di 18 ore, senza sosta, che si terrà in un’area con un’estensione di 12mila m2 (5000 in più dell’anno scorso), raddoppiando così la sua capacità per arrivare a una capienza totale di 10mila persone. Novità importante per quest’anno è l’aggiunta di un secondo palco dedicato esclusivamente alle esibizioni live, che conviveranno con la sorprendente quantità di DJ set in programma.

Il già vastissimo cartellone è ora integrato dalla presenza del cantante e tastierista degli Hot Chip Alexis Taylor, dal giocoliere, tra techno e house, Jackmaster, Fairmont con la sua visione oscura e raffinata della dance music, l’alchimia gelida di Kiasmos in formato DJ set, i geni del dancefloor Marvin & Guy, il DJ house 4×4 Ian Pooley e Golden Bug con il suo fantasioso incrocio di techno e disco, oltre a set di artisti già presenti nel cartellone come !!! (Chk Chk Chk), Sinkane e Patrick Codenys (membro dei leggendari Front 242).

Il nuovo Desperados Club partirà a mezzogiorno e ospiterà l’ormai classico Bowers & Wilkins Sound System, confermando così la sua collaborazione con il festival. Con la straordinaria qualità audio che contraddistingue la prestigiosa marca di altoparlanti, la consolle sarà gestita da artisti eccezionali tra cui il rinomato DJ Dixon e un live show degli Âme, entrambi sull’etichetta tedesca Innervisions, John Talabotda Barcellona alla guida di uno showcase della sua etichetta Hivern Discs con uno speciale set disco, l’eclettismo da dance-floor dei DJ britannici Joy Orbison e Ben UFO, il fondatore della Kompakt Michael Mayer, la sorprendente eterodossia di Avalon Emerson, il divertimento disco e house di Kornél Kóvacs, i suoni underground di Aurora Halal, i bassi britannici di Pearson Sound, la techno con accenni acid di Matrixxman ed i nuovi arrivi di Kiasmos, Jackmaster, Patrick Codenys, Alexis Taylor e Ian Pooley.

Questo singolare spazio costruito con materiali organici e industriali sarà protagonista di una metamorfosi con l’arrivo della notte, quando un sistema di luci LED colorate creerà un’atmosfera unica integrando così la già evocativa esperienza uditiva e dance.

Ci sarà anche un considerevole aumento nel numero degli show grazie al nuovo palco Bacardí Live, sostenuto dalla storica casa del c3fe2d43f41ba751aa0a8e321ec140bbfe33ab3frum, che sarà dedicato ai concerti elettronici live. È su questo palco che vedremo alcune delle proposte più melodiche e per certi versi più vicine al pop, come HVOB, No Zu, Vox Low, Weval, Noga Erez e Marie Davidson, oltre a progetti più orientati verso il dance floor tra cui Bicep, Henrik Schwarz, KiNK, Recondite e Abdulla Rashim. Tutto questo senza dimenticare i sound più groove di artisti come Lord Of The Isles, Romare, Fatima Yamaha, Tuff City Kids, Moscoman e l’esclusiva presenza Wolfgang Voigt Gas, pioniere della fusione tra ambient e techno.

Nella corposa rappresentanza di artisti iberici risalta il ritorno live di Ferenc, sull’etichetta tedesca Kompakt, oltre al DJ set di una delle rivelazioni dell’anno in ambito della dance elettronica sperimentale, Pedro Vian. Insieme a loro, ci saranno anche le infallibili performance live di InnerCut e Sau Poler e le insuperate session di Shelby Grey, JMII ed i responsabili del negozio di dischi barcellonese Discos Paraiso a potenziare la già sorprendente scena locale, da sempre sostenuta dal festival.

Come nell’ultima edizione, l’area sarà collegata alla spiaggia attraverso un accesso vicino al Desperados Club, che sarà aperto da mezzogiorno alle 21, dove saranno disponibili asciugamani, docce e spogliatoi per tutti quelli che vorranno rinfrescarsi in mare. Le pietanze a disposizione potranno soddisfare tutti i gusti con una selezione di bar, food truck e l’area picnic. Allo stesso tempo, Casa Bacardí potrà fornire una vasta e varia selezione di cocktail.

Vale la pena segnalare anche che, benché la maggior parte della programmazione elettronica sarà concentrata in questa zona, coesisterà con gli altri generi nel cartellone riverberando in altri concerti come quello del maestro della sperimentazione Aphex Twin, i ritmi sempre più elettronici dei The xx, il neo-soul di Sampha, l’icona della dance music Grace Jones, i pionieri dell’industrial music Skinny Puppy, i re dell’EBM Front 242, il ritorno del duo Talaboman, i suoni atmosferici di Tycho, i nuovi progetti spagnoli Museless, Playback Maracas e SALFVMAN, i campioni dei club Dj Tennis e Marc Piñol, ed i S U R V I V E, la band americana sulla bocca di tutti grazie alla loro colonna sonora per la serie tv Stranger Things.

Potete già da ora ascoltare una selezione musicale degli artisti della programmazione Primavera Bits sul nuovo profilo Primavera Sound su Apple Music.

Per ulteriori info: sito Primavera Sound

 

QUESTO MESE

Facebook

Partner

Blog