Recensioni

Van Morrison, ..It’s Too Late To Stop Now… Volumes II, III, IV & DVD

vanmorrisonVAN MORRISON
..It’s Too Late To Stop Now… Volumes II, III, IV & DVD
Sony Legacy/Exile 3 CD/DVD

Pensate che sia possibile che uno dei dischi dal vivo più belli di sempre possa essere superato? Migliorato? Beh, non so cosa possiate pensare Voi, ma io ero sicuro del contrario. Invece questo triplo CD con DVD è superiore al bellissimo, decantato, amato doppio dal vivo del 1974, considerato uno dei Live più belli di sempre: It’s Too Late To Stop Now di Van Morrison.

Incredibile, ma vero. Incredibile, prima di tutto, che Van Morrison abbia cominciato ad aprire i suoi archivi, lo aveva già fatto con il triplo degli Them, ma qui è anche meglio. It’s Too Late To Stop Now rappresentava la tournèe del 1973 con la Caledonia Soul Orchestra,un ensemble di 11 elementi. La band, sei musicisti rock ed un quintetto d’archi: Jeff Labes, pianista sopraffino (probabilmente il miglior pianista che Morrison abbia mai avuto),Dave Shaw (batteria), David Hayes (basso), John Platania (chitarra), Jack Shroer (sax), Bill Atwood (tromba). Agli archi: Nathan Rubin, Tim Kovatch e Tom Halpin (violino), Nancy Ellis (viola), Terry Adams (cello). Una delle migliori band di sempre per l’irlandese ed un format molto particolare che, ad esempio, di recente ha ripreso Natalie Merchant.

Il triplo CD con DVD presenta tre date di quel tour: Troubadour, Los Angeles (23, Maggio 1973), Santa Monica Civic Auditorium (29 Giugno, 1973), The Rainbow, Londra (23 e 24 Luglio, 1973). Le stesse tre date che hanno dato luogo a It’s Too Late To Stop Now, il disco originale, ristampato ora con uno sticker che aggiunge Volume 1 …. Un tour formidabile, con una band fantastica, delle scalette splendide e Morrison in grande forma.

Van era in un periodo particolare, molto creativo. A parte i capolavori di inizio carriera, aveva pubblicato da poco l’eccellente Saint Dominic’s Preview (1972) e Hard Nose The Highway (1973). Due grandi dischi, sopratutto il primo, che hanno segnato in positivo quegli anni. Il DVD contiene la performance del Rainbow di Londra, solo 50 minuti (il CD è più lungo): performance che venne mandata in televisione all’epoca (solo in Inghilterra). Un video professionale e, anche se le immagini sono vecchie, la musica è spettacolare. Ma il vero tesoro sono le tre serate: tre scalette diverse, anche se qualche canzone si ripete, tre serate formidabili. Non ho una preferenza particolare perché in una trovo quella canzone, nell’altra una diversa e così via. Tre serate formidabili, con una band che suona in modo perfetto e lui che canta alla grande: e poi sono realmente inedite. Non sono mai apparse sul mercato dei bootlegs, che io sappia.

Trovi l’articolo completo su Buscadero n. 391 / Luglio-Agosto 2016.

QUESTO MESE

Facebook

Partner

Blog