Libri & Cinema, News

Da marzo in libreria la biografia di Alex Chilton

La casa editrice romana Jimenez Edizioni si è dimostrata ad oggi assai attenta per quello che riguarda le pubblicazioni a carattere musicale.

A parte i romanzi di Willy Vlautin, nel suo catalogo è infatti possibile trovare Grant & Io di Robert Forster (la storia dei Go-Betweens), Un Sottile, Selvaggio Suono Mercuriale di Daryl Sanders (in pratica il making of di Blonde On Blonde di Dylan), la biografia di Robbie Robertson Testimony, Non fare Stronzate, Non Morire di Kristin Hersh (memoir su Vic Chesnutt) e il saggio di Liborio Conca Rock Lit, sul rapporto tra musica e letteratura.

A partire da marzo, in tutte le librerie potrete trovare anche Alex Chilton, Un Uomo Chiamato Distruzione, biografia scritta dalla giornalista americana Holly George-Warren, collaboratrice di testate quali Village Voice, The New York Times, Rolling Stone, istituzioni quali la Rock And Roll Hall Of Fame e autrice di molti libri, tra i quali Woodstock, scritto con Michael Lang.

Ecco come la cartella stampa presenta il volume:
Influente autore, cantante e chitarrista, il carismatico, enigmatico, idiosincratico Alex Chilton è stato più di una semplice rockstar: era, ed è, un’autentica figura di culto.
Alex lottava contro i suoi demoni – tare genetiche, alcol, mal d’amore, suicidio – e intanto sbancava le classifiche, sfidava il sistema, inventava il power pop e stabiliva i canoni espressivi e operativi di quel modo di intendere la musica che oggi conosciamo come “indie” o “alternative”.

Sullo sfondo degli studi e dei locali di Memphis, del CBGB e dei vicoli di New York, delle bellezze e delle devastazioni di New Orleans, luoghi simbolo di un’esistenza dai contorni gloriosi e tragici al contempo, Un uomo chiamato Distruzione ripercorre nei minimi dettagli la vita di Chilton dalle prime esibizioni negli anni Sessanta con i Box Tops, giovanissimi hitmaker con singoli epocali quali The Letter e Cry Like a Baby, passando per i dischi seminali dei Big Star negli anni Settanta, fino alle sperimentazioni con il punk e il roots e a una prolifica, per quanto sconnessa, carriera da solista.

Con il contributo di tutti coloro che hanno conosciuto e amato Alex Chilton, Un uomo chiamato Distruzione racconta la storia di un’icona musicale e traccia le coordinate dell’evoluzione del rock attraverso mezzo secolo.

Questo mese

L’indice completo di Buscadero

The Junior Bonner Playlist

Backstreets Of Buscadero

Rock Party Show Radio

The Blues Podcast

Facebook