Foto: Christian Trevaini

In Concert

Jono Manson & Gang live a Como, 17/02/2020

Grande serata all’Officina della Musica di Como, per  la presentazione del nuovo disco Silver Moon di Jono Manson, giudicato dal Buscadero il suo miglior disco di sempre; per l’occasione Jono era accompagnato al piano e al violino da un eccezionale musicista, quel Jason Crosby che ha suonato con Clapton, con Dave Matthews, Phil Lesh e Bob Weir e che suona su Silver Moon. Quale opening act vi erano poi i due fratelli Severini, da sempre amici di Manson, il quale sta producendo il nuovo disco dei Gang (terza collaborazione con loro); disco su cui ha pure suonato lo stesso Crosby.

Si parte con I due fratelli Severini che eseguono alcune canzoni legate al loro background politico/popolare: La pianura dei 7 Fratelli, Sesto San San Giovanni, Paz e Comandante .

A questo punto il pubblico, sempre folto ed entusiasta, è pronto ad accogliere la guest star, un Jono Manson in gran forma che,  imbracciando la sua Gibson acustica, invita Crosby al piano ed insieme eseguono una decina di brani di cui metà tratti da Silver Moon.

Ecco la scaletta del concerto a due: Black Blue-jeans, Home Again To You, Every Once In A While, Rough & Tumble, Loved Me Into Loving Again, The Christian Thing, Together Again, The Frame (la mia preferita ), Red Wine In The Afternoon, I’m Ready, Silver Moon, Under The Stone. Tutte le canzoni hanno goduto del sofisticato arrangiamento pianistico di Jason Crosby, che in un paio di brani si è esibito anche al violino, il quale  si è attirato applausi a scena aperta.

Jono Manson è stato, come ormai sappiamo bene, il solito affascinante entertainer presentando ed introducendo, anche in italiano, le sue canzoni.

Dopo oltre un’ora e mezza Jason richiama sul palco i fratelli Severini e tutti insieme si lanciano in una serie di canzoni trascinanti: la significativa ed attuale Mare Nostro, Non finisce qui e un altro paio, suonate con grande affiatamento e divertimento corale. In chiusura eseguono uno degli anthem dei Clash I Fought The Law, abilmente mescolata con This Land Is You Land. Marino Severini  suggerisce ai due musicisti americani di eseguire una canzone dolce e il concerto si chiude con la lieve e dolce This Is The Place, dopo due ore e mezza di musica appassionata e condivisa dal pubblico.

Questo mese

L’indice completo di Buscadero

The Junior Bonner Playlist

Backstreets Of Buscadero

Rock Party Show Radio

The Blues Podcast

Facebook