Libri & Cinema, News

Idiot Prayer di Nick Cave prima nei cinema e poi su CD e vinile

Inizialmente un concerto in streaming a pagamento su Internet, Idiot Prayer si appresta a diventare un nuovo album live di Nick Cave, ma anche un appuntamento nelle sale cinematografiche (anche italiane), nel quale il concerto potrà essere goduto su grande schermo.

Idiot Prayer – Nick Cave Alone At Alexandra Palace è stato registrato a giugno 2020, mentre il Regno Unito usciva lentamente dal lockdown ed è stato concepito come una risposta alla reclusione e all’isolamento dei mesi precedenti. Inizialmente era stato immaginato come un evento unicamente web, ora invece i fan potranno finalmente trovare il film al cinema nella sua versione estesa con quattro brani inediti. In Italia le date sono il 16, 17, 18 novembre (elenco delle sale a breve su www.nexodigital.it), con prevendite a partire dal 10 settembre.

L’uscita cinematografica di questo straordinario film evento sarà seguita il 20 novembre dalla pubblicazione dell’album, che sarà disponibile su vinile, CD e in streaming e conterrà tutte e 22 le canzoni del concerto.

In Idiot Prayer, Cave suona le sue canzoni da solo al pianoforte in una forma minimalista proposta di rado, dai primi pezzi con Bad Seeds e Grinderman fino a quelli del più recente album di Nick Cave & the Bad Seeds, Ghosteen.

La performance è stata filmata dal pluripremiato direttore della fotografia Robbie Ryan (The Favorite, Marriage Story, American Honey) nella splendida West Hall di Alexandra Palace. Il montaggio è stato curato da Nick Emerson (Lady Macbeth, Emma, Greta). La musica è stata registrata da Dom Monks.

Qui di seguito, un commento dello stesso Cave:
L’idea di questo film è nata dai miei eventi ‘Conversations With…’. Amavo suonare versioni destrutturate delle mie canzoni in questi spettacoli, distillandole nelle loro forme essenziali. Sentivo che stavo riscoprendo di nuovo quelle canzoni e a un certo punto, ogni volta che avevo del tempo a disposizione, ho iniziato a pensare di entrare in uno studio e registrare queste versioni reinventate. 

Poi è arrivata la pandemia: il mondo è entrato in lockdown ed è precipitato in un silenzio inquietante e riflessivo. È stato in questo silenzio che ho iniziato a pensare all’idea non solo di registrare le canzoni, ma anche di filmarle. 

Abbiamo lavorato con il team dell’Alexandra Palace – un luogo in cui avevo già suonato e che adoro – per scegliere un giorno per filmare non appena fosse stato permesso di riaprire l’edificio. 

Il 19 giugno 2020, circondati da funzionari anti-Covid con termometri, operatori con le mascherine, tecnici dall’aspetto nervoso e contenitori di gel per le mani, abbiamo creato qualcosa di molto particolare e molto bello che parlava in questo tempo incerto, pur non essendo in nessun modo soggiogato ad esso. 

Da quel film è nato anche un album. È una preghiera nel vuoto – da solo all’Alexandra Palace – il ricordo di un momento strano e precario della storia. Spero che vi piaccia“.

Questo mese

L’indice completo di Buscadero

The Junior Bonner Playlist

Backstreets Of Buscadero

Rock Party Show Radio

The Blues Podcast

Facebook